ARCHIVIO EDITORIALI

Il pomodoro etico
23/07/2015 - 16:45
Addentando un grosso e carnoso pomodoro, rosseggiante come un sole infuocato e profumato come un orto di fresco annaffiato, ho ricordato d’un colpo una scena della mia infanzia che avevo dimenticato – tra le migliori memorie sepolte o perdute. Ho visto d’un tratto mio nonno, un tempo il fattore del paese, seduto a rovescio su una sedia impagliata, al fresco del voltone – così chiamavamo da ragazzi l’ampio fondo sovrastato...
La via della pienezza
20/05/2015 - 16:45
Non si comincia a vivere (e non si giunge ad una consapevolezza di sé) finché non si  fa astrazione assoluta dal tempo e si prende posto in un canto, discosto dal divenire demoniaco delle cose. Tal quale fossimo un perno, un cardine, ove attorno si avvitano ed avvicendano gli accadimenti. Che non significa dimenticarsi del mondo a bordo piscina, delirando l’oceano con un mojito ghiacciato od uno sfavillante cranberry...
Che cosa è il successo?
22/04/2015 - 17:45
​ Tutto pare girare attorno a questo concetto fondamentale. O meglio a questa sottile sensazione esistenziale. Cosa significa avere successo? Facciamo un po’ di chiarezza. Nel mondo classico il successo fu essenzialmente tragico, ovvero legato a gesta virtuose, epiche ed eroiche. Una vita considerata degna doveva avere una consistenza etica, emanare una forza visibile e solare in grado di intervenire nelle vicende umane...
Non ci si può opporre al vento
25/03/2015 - 13:45
“La cosa aveva perso tutta la sua importanza. Il vento, col suo soffiare, gliela cancellava dalla testa. Ma poteva sempre andare in paese, sabato sera. Non era male, avere qualcosa di riserva”. (Tre giorni di vento, I Quarantanove racconti, Ernest Hemingway, 1938) “Non ci si può opporre al vento”, dicono in oriente. Quando come un canto reca con se il destino, al di là del bene e del male, delle leggi del consorzio...

Pagine